TECNICA, FOTORITOCCO E GRAFICA
Come fotografare la luna

Come fotografare la luna: tecniche e consigli

E' una grande impresa fare una bella foto alla luna. Io la sto ancora cercando!
Sembrerebbe facile ma non lo è, come è arduo riuscire a fare una foto che non sia banale.

AGGIORNAMENTI

13/03/2014: secondo esperimento

 

Tecniche consigli e trucchi su come fotografare la Luna, come impostare la reflex, che attrezzatura serve ed anche qualche utile consiglio in fase di post-produzione.

 

Dal punto di vista tecnico...

 

Treppiedi / Stabilizzatore

Per fare una buona foto alla Luna (o almeno quasi sempre) si deve partire da una condizione: la foto deve essere nitida, ovvero non ci deve essere nessun fastidioso mosso.

La prima cosa da fare è avere quindi un buon treppiedi per dare il massimo della nitidezza alla vostra foto "lunare". Se avete un obiettivo stabilizzato, lo stabilizzatore va disattivato. In presenza del treppiedi, uno stabilizzatore di vecchia generazione produrrebbe l'effetto opposto: immagini mosse. I nuovi stabilizzatori (almeno nei nuovi obiettivi Canon) si accorgono del treppiedi e quindi si disattivano in automatico.

 

Blocco specchio / LiveView

La seconda cosa da fare per evitare il mosso è attivare il Blocco dello Specchio. Con il blocco dello specchio si evitano le vibrazioni dovute appunto al movimento dello specchio. Oppure, in alternativa, si può scattare in LiveView. Se scattate in LiveView tenete presente che la batteria durerà di meno.

 

Telecomando / Autoscatto

Oltre al treppiedi e al blocco dello specchio (o al LiveView), per evitare che la luna sia mossa si deve usare un comando a distanza (telecomando oppure comando flessibile). Se non avete il telecomando va benissimo attivare l'autoscatto a 2 sec, con l'autoscatto a 10 sec perderete troppo tempo ad aspettare!!! Ovviamente, avendo il telecomando si può usare anche l'autoscatto a 2 sec.

 

Esposizione manuale

Sicuramente l'esposizione automatica darà risultati pessimi. Con una esposizione automatica quasi sicuramente la luna sarà semplicemente un cerchio luminoso e non ben definito. Quindi si deve usare l'esposizione manuale. Una alternativa potrebbe essere quella di usare l'esposizione spot puntando direttamente sulla luna.

 

Focale

Ovviamente più è lunga la vostra focale meglio è. Diciamo che bisogna andare dai 200mm in su. Va benissimo anche un duplicatore di focale. Con focali diverse dal tele sicuramente avrete il problema che la luna apparirà molto o troppo piccola.

 

ISO

Il più basso possibile, quindi 100ISO. Evitate di usare ISO più bassi se sono interpolati. Alcune reflex permettono anche il valore 50ISO scegliendolo tra i valori "espansi". Meglio evitare ed usare il valore iso normale e più basso. Per ragioni espositive potete naturalmente alzare gli ISO ma non superate i 400ISO, sia per ragioni di rumore che per ragioni di aberrazioni cromatiche.

 

Auto focus

Come punto di messa a fuoco quello centrale va benissimo puntandolo sulla luna, anche perché quello centrale è il punto di messa a fuoco più sensibile. Altrimenti si può usare la messa a fuoco manuale impostandola ad infinito e poi rifinendola (meglio rifinirla con il LiveView).

 

Diaframma

F/8 è una buona impostazione.

Al limite potete trovare in rete a quale focale il vostro obiettivo da il massimo rendimento. Date un occhio al sito photozone.de. Per il mio Canon 70-200mm f4 L ho scoperto che il massimo, in termini di MTF, a 200mm lo da con diaframma f5.6 (ma fino a f8 si comporta benissimo). Fuori questo intervallo le prestazioni un po scendono.

In ogni caso f/8 dovrebbe andare bene. Più di f/11 non va bene perché le ottiche generalmente iniziamo a produrre diffrazione e quindi perdità di qualità. Con questi valori sicuramente tutta la luna sarà a fuoco.

 

Tempo di esposizione

Dato che si è in manuale bisogna fare delle prove.
Un punto di riferimento può essere: 100ISO – f8 – 1/200 sec
Mai scendere sotto 1/125sec. Ricordatevi sempre che la luna è in movimento quindi un tempo di scatto troppo lento produrrà una foto mossa.

 

Formato immagine

Ovviamente usate il formato RAW alla massima profondità colore supportata.

 

Bracketing

Fate degli scatti usando il bracketing a +/- 2/3 di stop. Facendo più scatti e poi sovrapponendoli non solo si possono aumentare i dettagli catturati ma si elimina anche un po' di rumore atmosferico. Nello stabilire il tempo di partenza degli scatti e nello stabilire anche l'ampiezza del bracketing bisogna sempre tenere presente di non scendere mai sotto il tempo di 1/125 sec.

 

Serve altro....


Sicuramente è utile avere a portata di mano un calendario lunare per sapere che giorno programmare l'uscita fotografica. Date un occhio a questo calendario lunare.
Per avere delle foto nitide bisogna fare attenzione all'inquinamento ambientale e luminoso. Bisogna scattare lontano da forti fonti luminose e sarebbe meglio se in alta montagna o al mare. Ovviamente a penalizzare la nitidezza della foto ci sta l'eventuale foschia o l'eventuale troppa umidità ambientale.
Se fa freddo tenete presente che le batterie durano di meno e copritevi bene...se soffrite il cervello funziona male e così il vostro spirito artistico.

Non scattate solo foto con la luna piena, provate a ritrarla in tutto il suo splendore e durante tutte le fasi lunari.

 

Post-produzione

Molto si gioca poi in fase di post produzione. Questa parte dipende molto dalla vostra fantasia artistica e dipende molto dal messaggio che con la foto volete dare.

Sicuramente in post-produzione si possono correggere i limiti del proprio obiettivo: come distorsione, nitidezza ed altro.
Se lavorate per l'HDR tutte e tre le foto dovranno avere le stesse correzioni.
Alla fine usate il software per HDR che più preferite!

 

Primo esperimento

 

Ecco un mio primo esperimento:

Canon 40D, Esposizione: f/8 - 1/250 sec - 100 ISO, RAW file, Canon EF 70-200mm f4 L, ovviamente cavalletto.

Esposizione HDR +/- 2/3 stop

 

 

Secondo esperimento

 

Questo secono esperimento è stato fatto con una Canon 60D e sempre con l'obiettivo Canon EF 70-200mm f4 L.

Ho messo la reflex sul cavalletto, blocco dello specchio attivato, telecomando, 100 ISO, programma manuale, f7.1, tempo 1/200 sec, bracketing a +/- 2/3 di stop. Le tre foto fatte sono state messe assieme in HDR mediante una fusione neutra. Rispetto al primo esperimento c'è un po' di differenza dovuta all'uso sicuramente di più MP a disposizione ma anche ad una tecnica più rigorosa.

 

 

Buon lavoro!

Il nostro sito utilizza i cookie

Usando il sito accetti implicitamente il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni leggi il seguente articolo Privacy e Cookies