TECNICA, FOTORITOCCO E GRAFICA

Paraluce a petaloL'importanza del paraluce per il vostro obiettivo

A cosa serve il paraluce per il vostro obbiettivo? E' utile per la vostra reflex? Quanti tipi di paraluce esistono? Come usarlo e perché?

AGGIORNAMENTI

25/03/2013 pubblicazione articolo

 

 

 

Vediamo qualche esempio di paraluce:

Paraluce a petaloparaluce piccoloparaluce a tubo

 

Il paraluce ha due funzioni importantissime.
Serve a non far infiltrare luce indesiderata sull'obiettivo/sensore. Qual'è la luce indesiderata? Quella che arriva troppo lateralmente. Sicuramente, in condizione di forte luce, vi sarà capitato di proteggere i vostri occhi simulando con la mano la visiera di un cappello! Il paraluce fa la stessa cosa per il vostro obiettivo.
Questo tipo di luce può generare il cosiddetto effetto flare (bagliore) ma è anche causa di un sacco di perdita di contrasto. Certo, in alcuni casi l'effetto flare è bello e rappresenta un plus artistico per la foto ma in  molti casi è solo un difetto della lente!

La seconda, e non meno importante, funzione del paraluce è quella di proteggere la lente frontale da urti accidentali.
Certo per proteggere la lente frontale si può anche usare un filtro UV ma il filtro UV, se lo usate, meglio che sia di ottima qualità (quindi prezzo alto). Considerate sempre che anche i filtri di ottima qualità fanno perdere qualità!!! Ovvero è sempre una lente in più che i progettisti dell'obiettivo non hanno considerato!!! Poi anche il filtro UV può graffiarsi o macchiarsi. Quindi sicuramente il paraluce offre un plus innegabile.

I paraluce più buoni sono rivestiti internamente di una stoffa tipo fustagno per evitare al massimo i riflessi di luce sulla parte interna di plastica.

Ci sono vari tipi di paraluce. A parte la qualità costruttiva che implica più o meno plastiche robuste e interni in materiale più o meno riflettente.
L'altra differenza è la forma. Abbiamo i paraluce a petali utilizzati soprattutto nei casi di obiettivi grandangolari. La forma di questi paraluce serve ad avere l'ottimo compromesso tra coprire l'obiettivo dalla luce indesiderata e fare in modo che il paraluce non sia troppo invademnte da uscire nel fotogramma stesso. Con paraluce non disegnati appositamente per il vostro obiettivo dovete fare attenzione che in posizione wide i bordi del paraluce non "cadano" nella foto.
Poi abbiamo i paraluce a tubo usati soprattutto per gli long range zoom o per i tele fissi.

Quando non usare il paraluce? Ovviamente quando i difetti che esso stesso corregge sono dei plus artistici. Quindi se state cercando l'effetto flare, o se una immagine con poco contrasto è quello che volete! Un'altra circostanza in cui si potrebbe non usare il paraluce è se volete passare inosservati. Soprattutto nei tele spinti (ad es. un 70-200m) il paraluce è abbastanza ingombrante e visibile!
Un'altra circostanza potrebbe essere quella in cui si usa un flash (soprattutto quello di serie presente nella macchina fotografica). L'uso del flash, combinato al paraluce, potrebbe proiettare una brutta ombra sul vostro soggetto.

L'uso del paraluce consente anche un'altro vantaggio. Si può conservare la reflex nella borsa con il paraluce montato e senza tappo copriobiettivo (la lente rimane sempre protetta dal paraluce). In questa maniera al momento giusto si deve semplicemente tirar fuori la reflex e scattare senza perdita di tempo.

Il nostro sito utilizza i cookie

Usando il sito accetti implicitamente il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni leggi il seguente articolo Privacy e Cookies