TECNICA, FOTORITOCCO E GRAFICA

document_appuntisparsi

Sfocare lo sfondo di una fotografia con Photoshop
Oggi parliamo di Photoshop, di sfondi, di sfumature e di ritocco delle fotografie.
A volte è molto utile sfocare ad arte lo sfondo di una foto per far risaltarne il soggetto. Questa tecnica è molto adatta per i ritratti, per alcuni still-life e anche per ottenere interessanti effetti.

AGGIORNAMENTO

07/09/2011: aggiunte due immagini di esempio

12/11/2010: aggiornamento per maggiore semplicità e dettagli

 

La sfocatura dello sfondo la si può tranquillamente ottenere scattando con diaframmi molto aperti, quindi con un obiettivo fornito di diaframma molto aperto (almeno f2.8) associato ad una focale medio tele (85mm in su). Con tali caratteristiche l'obiettivo fornisce un'ottima sfumatura dello sfondo.

Sicuramente questo è il modo per avere il risultato migliore.
Ma se non si possiede un obiettivo così luminoso? Oppure se si preferisce fare uno sfocato artistico? Ecco come fare con Photoshop ...

La soluzione che sto per presentarvi è il meglio che sono riuscito a creare e a scoprire (tramite internet tra forum e consigli vari).
E' una tecnica non molto complicata, veloce e non lascia tracce. Molte soluzioni più semplici danno il problema di lasciare alcuni aloni ai confini tra la parte sfocata e quella a fuoco! Le "istruzioni" che vi darò sono espresse nel linguaggio di Photoshop ma, ovviamente, e con poco sforzo si possono estendere ad un qualunque software di fotoritocco (come The GIMP).

Ecco l'elenco degli step da fare con Photoshop sulla foto che si vuole modificare:
0) Aprire Photoshop.
1) Aprire dentro Photoshop la fotografia che si vuole modificare.
2) Duplicare il livello di sfondo della foto (menu Layer -> Duplicate Layer ...).

ps_duplicate_layer

Oppure, potete trascinare il livello che volete duplicare sulla seguente icona:

ps_nuovo_livello

La freccia rossa indica l'icona per creare/duplicare un nuovo livello.

La freccia blu indica l'icona per aggiungere al livello corrente una maschera.

 
3) Selezionare il livello duplicato e applicategli una sfumatura di tipo lente,

Menu Filter -> Blur -> Lens Blur (Filtro -> Sfocatura -> Sfocatura con lente...).

ps_lens_blur

La sfocatura può usare i parametri Shape Octagon (Forma Ottagono) e Radius (Raggio) 32, Curvatura 45 e Rotazione 75. Si perderanno così tutti i dettagli della fotografia. La raffinatezza di questa soluzione è che con questa tecnica si va a simulare la sfocato dei vari obiettivi per dare un risultato il più verosimile possibile.
Ora vediamo come recuperare i dettagli.
4) Sul livello duplicato si applica una maschera (Comando Add vector Mask in fondo alla finestra dei livelli). Fare riferimento alla freccia blu dell'immagine del punto 2.
5) Sulla maschera con un pennello adeguato (Brush tool con parametri Mode: Normal e durezza 0% e pennello di tipo Soft Brush) si recuperano i dettagli (noi vogliamo sfocare solo lo sfondo e non i dettagli del soggetto). Per recuperare i dettagli con il nostro pennello "cancelliamo" lo sfocato. Per eliminare lo sfoato "di troppo" bisogna prima cliccare sulla maschera e poi cancellare con il pennello. Per verificare l'andamento delle operazioni, se si clicca sulla maschera tenendo premuto il tasto ALT si può evidenziare la maschera stessa.
6) Per mascherare il confine dettaglio - sfocatura, cliccare sulla maschera e andare su Menu Filter -> Blur -> Box Blur. Sfocare quindi il tutto in maniera che non si noti il confine tra nitido e sfocato.

NB
Ripeto che questa tecnica è assolutamente "portabile" nel senso che può essere usata, con modifiche minime, con un qualunque software di fotoritocco.

 

Ecco un esempio che spero sia il più esplicativo possibile su cosa questa tecnica può permettere di fare:

 

Semplicissimo vero? A volte Photoshop sa fare cose ammirevoli con pochissimo impegno!

Il nostro sito utilizza i cookie

Usando il sito accetti implicitamente il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo